Centocelle, studenti e street art a braccetto: laboratori e workshop al Maria Immacolata

Ultimo appuntamento la due giorni con Solo, noto street artist romano, per la realizzazione di un vero e proprio murale. Curatrice del progetto la storica dell'arte, Elisabetta Vannucci

10 aprile 2017 10:46

 

Street art, street artist, e studenti delle classi elementari e medie, da ottobre a giugno. E' "un'arte vitale: dalle pagine del libro ai muri della nostra città", il progetto della storica dell'arte Elisabetta Vannucci con gli alunni dell'istituto Maria Immacolata nel cuore di Centocelle. Nove mesi scanditi da incontri con grandi nomi dell'arte urbana, uscite extra scolastiche, visite ai musei, workshop. Ultimo appuntamento la due giorni con Solo, noto street artist romano, per la realizzazione di un vero e proprio murale. 

"Abbiamo chiamato il progetto "Un'arte vitale: dalle pagine del libro ai muri della nostra città", perché  quando si studia questa materia nelle scuole primarie e secondarie, spesso si pensa all'arte come a un qualcosa di statico, di poco concreto, che viene letto, osservato e studiato attraverso  immagini stampate sulle pagine di un libro. In grande contrasto con le realtà artistiche e i suoi linguaggi, che invece accompagnano e a volte ispirano epoche e tendenze". Elisabetta Vannucci spiega la natura del progetto in corso. 

Perché il murale? "E' un'espressione artistica immediata e diretta, che di solito si trova in luoghi extra scolastici e con cui le/gli allieve/ i hanno modo di rapportarsi anche da sole/i, con cui hanno un incontro diretto perché i murales occupano spazi urbani (strade, muri, stazioni, piazze). Uno dei laboratori prevede la realizzazione di un murale insieme allo street artist Solo, conosciuto a livello internazionale e saranno coinvolte diverse classi in due giornate d'incontro e lavoro"

Potrebbe interessarti: http://centocelle.romatoday.it/centocelle/centocelle-istituto-maria-immacolata-street-art.html
Seguici su Facebook:
http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

 

ROMA – DUE GIORNI DI WORKSHOP INSIEME ALL’ARTISTA SOLO     

LA STREET ART INCONTRA LA SCUOLA IN UN PROGETTO PER CONFRONTARSI SU   TEMI SOCIALI

Un progetto pilota, sperimentale che suggerisce come la scuola possa   essere intesa come filo conduttore di saperi e non solo contenitore;   luogo d’interazione, apprendimento, confronto e scambio.

 

 

 foto scattata dall’artista Solo

L’artista Solo, noto street artist romano, ha collaborato al   progetto con due giorni di workshop con le classi lavorando   all’ideazione e alla realizzazione di un murale e in programma a   maggio un suo murale, a tema, che verrà realizzato sulla parete   esterna dell’Istituto.

La documentazione fotografica del progetto è a cura dalla fotografa   Francesca Manzini con il contributo di foto scattate anche da Irene Iorno. Tutte e due le artiste da anni espongono i loro lavori al Castello Manservisi del comune Alto Reno Terme di Bologna  –Istituto Maria Immacolata, la scuola dove è avvenuta l’iniziativa che ha coinvolto alunni e artisti sulla street-art

 

 

NATO COSI'

27 ottobre 2015

 

Arturo Mariani: un bel giovane, prestanza fisica, sorriso accattivante, energia straordinaria e voglia di vivere per gli altri…

 

….”Quante volte nella vita ci siamo chiesti perché?... Da sempre, vi lascio immaginare, mi chiedo e mi sono chiesto: “Perché proprio io sono nato senza una gamba?” (pag.7)

“Penso che ci sia un progetto per ognuno di noi… Ritengo che la nostra vita ce la scegliamo da soli. Niente e nessuno ha potere su di noi, se non noi stessi… “

( pag. 8)

 

 

Grazie, Arturo, per essere venuto fra noi, per averci lasciato il compito di sorrider-ci ogni giorno, di sorridere alla nostra vita.

 

14 OTTOBRE 2015:

VISITA CENTRALE MONTEMARTINI METODOLOGIA CLIL

 

Finalità didattica della visita:

Conoscenza dei criteri di riqualificazione e di restauro monumentale applicati ad impianti di archeologia industriale anche in relazione al quartiere circostante.

Esame di alcuni problemi di museografia.

 

 Students had the opportunity to listen to the guided tour in English.The visit was an interesting opportunity to learn new grammatical structures in relation to the subject . Students had the opportunity to ask questions in English, and, thus, improve their cognitive and expressive . Therefore, our school considers this experience educationally profitable .

 

Gli studenti hanno avuto modo di ascoltare la spiegazione della guida in lingua inglese.

La visita è stata interessante occasione per imparare nuove strutture grammaticali in relazione all’argomento trattato. Gli studenti hanno avuto la possibilità di porre domande in lingua inglese e , così, migliorare il loro livello conoscitivo ed espressivo. Per questo la nostra scuola considera questa esperienza didatticamente proficua .