Storia e situazione ambientale dell’Istituto

 

            La Scuola Secondaria di I° grado, inserita nell’Istituto “Maria Immacolata” presta il suo servizio in via Tor de’ Schiavi, 150, quartiere Centocelle, nel XV Distretto, VII Municipio.

Il quartiere  Centocelle, zona semiperiferica, ha subito, dagli anni ’60, profonde trasformazioni sociali ed economiche. Da una popolazione prevalentemente immigrata ed operaia è ora costituito da impiegati, artigiani, commercianti. Sono presenti sempre più nuclei familiari problematici e disagiati; si registra anche una continua crescita di presenze extracomunitarie.  Fra i giovani si nota un aumento di comportamenti a rischio e pericolosi.

             Il complesso scolastico “Maria Immacolata” rappresenta in questo tessuto urbano un sicuro punto di riferimento culturale per le famiglie: ad esso si iscrivono non solo ragazze/i del circondario ma anche delle zone limitrofe, senza distinzioni di religione, censo, razza. L’Istituto offre, oggi, alle famiglie del circondario il servizio di Scuola Superiore, ora Quinquennio Sperimentale ad indirizzo socio psico pedagogico paritario con ultimo decreto 05.09.1989, - unica nel suo ordine in tutto il Distretto e quartiere – di Scuola Media paritaria (ultimo decreto 22.05.1953), di Scuola Elementare, autorizzata prima, poi parificata con Decr. Min. del 02.12.1986 e di Scuola Materna, entrambe paritarie.

 

Principi ispiratori e finalità

             La Scuola Secondaria di I° grado “Maria Immacolata” nella sua opera di servizio pubblico, come Scuola Cattolica, propone un modello di educazione integrale della persona, in dimensione personalistica e comunitaria, nel rispetto della promozione dei valori della Costituzione italiana, aperta alla spiritualità e alla trascendenza.

 

I principi ispiratori del servizio sono da ricercarsi nella

- uguaglianza tra le persone,

- imparzialità e regolarità nel servizio di insegnamento, accoglienza e integrazione tra gli alunni,

- partecipazione, efficienza e trasparenza, collaborazione, rispetto tra le varie parti del patto formativo,

- libertà dell’insegnamento.

 

La specifica offerta formativa si articola nelle seguenti finalità:

-         formazione umana della persona: dignità, autonomia, acquisizione di una propria identità, valorizzazione delle attitudini e della creatività personale, acquisizione di competenze culturali critiche;

-         educazione alla socialità e alla comunità: rispetto, solidarietà, gratuità, disponibilità, collaborazione e partecipazione alle iniziative, valorizzazione delle diversità;

-         apertura al mondo: rispetto della natura e dell’ambiente, senso di stupore, lode e ringraziamento, in atteggiamento di francescana meraviglia.

L’atto di iscrizione costituisce piena accettazione dell’impostazione educativa della Scuola Media e delle norme disciplinari e amministrative.